Se devi dimenticare fallo di botto. Improvvisamente…!

Se devi dimenticare fallo di botto.
Improvvisamente…!
Apri la mente,
fruga nei ricordi,
apri uno scatolone
e buttaci tutto dentro!
Prendi un rotolo di scotch,
usalo per sigillarlo
e poi portalo al confine dei sogni….
ti accorgerai che non c’è tramonto
e non c’è alba
quando il dolore ti costringe a morire lentamente…
e allora getta lo scatolone in mare…
e dimentica…
dimentica…
dimentica…
[Yelena b.]

se devi dimenticare

Ho iniziato a pensare per “limiti”, ho tracciato una linea immaginaria intorno a me e mi sono detta: oltre non vado e non permetterò a nessuno di oltrepassarla. Poi da linea immaginaria si è trasformata in una serie di mattoni che facevano da muretto… una fila… due file… tre file… quattro file… mi sono chiesta se non stesse diventando un muro. Non dovevo chiederlo dato che erano le mie stesse mani a costruirlo… si dice che i muri vengano fatti per tenere lontane le persone… io sto aspettando qualcuno che si batta per buttarlo giù…