Ho voglia di rovistare in fondo ai tuoi occhi

Ho voglia di rovistare in fondo ai tuoi occhi a cercare quello che non dici
Voglio leggere ad alta voce le paure che ti stringono per accecarle di luce
In fondo i lati oscuri vanno mostrati solo a chi ti vuole davvero
e allora lasciami sgattaiolare dentro la tua vita
ti prometto che non toccherò niente
non metterò disordine
mi accoccolerò in un angolo a guardarti dormire
a impararti a memoria
e vedrai
prima o poi
ti lascerai abbracciare
solo da me
[©Yelena b.]

Ho voglia

La vita è fuoco e tu sei legno

La vita è fuoco e tu sei legno: lei passa e brucia. Ci saranno cose di te che verranno incenerite e di cui perderai memoria, ma nei punti più coriacei ti resteranno i segni di mille bruciature.
[©Yelena b.]
La vita

Il tempo non ti fa dimenticare

Il tempo non ti fa dimenticare, rende solo le cose sbiadite abbastanza da fartele archiviare.
Tieni a mente però che tornano, come improvvise volate di vento: a volte sono carezze, altre pugni nello stomaco
[Yelena b.]

Il tempo

In un impeto di saggezza

In un impeto di saggezza
il mio cuore ha scelto di tornare
laddove poteva essere amato
dentro l’unico petto
quello di una madre
ti ha lasciato
spoglio e gretto
esattamente come ti ha trovato
[©Yelena b.]
In un impeto

Il tuo amore è ancora figlio mio

Il tuo amore è ancora figlio mio
gli tengo la mano come ad un bimbo che cerca conforto
solo io ho cullato le sue paure
toccato le sue cicatrici
ho i tuoi segni ricalcati sulle mani
e il tuo nome stampato negli occhi
sei ancora figlio mio
e il tuo amore ce l’ho in grembo
orfano ormai
[©Yelena b.]

Il tuo amore

Una donna che si rialza ha l’uragano negli occhi

Una donna che si rialza ha l’uragano negli occhi e il sorriso di chi è fatalmente sopravvissuto.
È in pezzi, assemblata alla meglio e non è mai stata più forte di così!
La credono sola, la compatiscono eppure a lei si appoggiano, a lei consegnano le loro preoccupazioni, chiedono consigli.
Le invidiano la volitiva tenacia, la presenza di spirito, non sanno quanto le sia costato strapparsi la pelle per indossare l’acciaio. Non immaginano quante lacrime abbia versato, in silenzio, completo, assoluto.
Nessuno ha visto, nessuno ha sentito.
Non c’erano abbracci, parole gentili, amici, carezze.
Dentro è bruciata ma ha ancora spazio.
Una donna che si rialza non cade più.
Non ha null’altro da perdere, ha deciso che il mondo le appartiene.
È lei a non appartenere a niente se non alla sua preziosissima Vita.
[©Yelena b.]
Una donna che si rialza