Ti appoggi su ogni pensiero

Ti appoggi su ogni pensiero
ricami i miei silenzi
tessi lembi di nostalgia!
Ti ripiego come un fazzoletto nella tasca del cuore
prezioso e letale
mai mio…
Mai mio.
[©Yelena b.]

Sbiadita

Sbiadita
come il sole fra le nuvole d’inverno
a volte cerco i margini per ricolorarli
ho un pastello bianco fra le dita
che non colora più
e finisce per smarrirsi nel grigio
Tutto è cenere
in questo ciclone senza porte
hai mai visto esplodere il silenzio?
È pieno di musica e frastuono
macerie e distruzione
mentre tu, statua di cristallo,
senti l’anima andare in pezzi
Sbiadita
lacera
con l’ultimo brandello della tua forza, sorridi
Un inchino, miei signori
il pagliaccio torna a recitare il suo buffo monologo
Lo spettacolo deve continuare
[©Yelena b.]
Sbiadita

Volevo sentirmi dire ti amo

Volevo sentirmi dire ‘ti amo’
da te, solo da te…
ho creduto di leggerlo nei gesti
in fondo ai tuoi occhi
ho creduto di averlo bevuto dalle tue labbra
l’ho cercato, impazzita, nel tuo silenzio
… era stato solo un abile trucco
eri solo tu che avevi impegnato un po’ del tuo tempo a giocare con la pioggia del mio cuore
mi è rimasta tra le mani la tua illusione
e due grammi di tenerezza
che non basta più a drogare la mia anima
ma manda in overdose ogni mia nostalgia
[©Yelena b.]

Volevo sentirmi dire

Festeggio anniversari polverosi

Festeggio anniversari polverosi
ho un calendario sul cuore
fatto di emozioni scritte a mano
dovrei cancellarne il significato raschiandole un po’
ma mi è difficile ragionare con l’anima
spiegarle che non si può tornare dove si è stati felici!
Vorrei spiegarle che l’amore che prova
non sarà mai più corrisposto
eppure lei ama
e ripassa i contorni
ravviva i colori
sorride
ricorda
vive
la accarezzo e le dedico la mia nostalgia
figlia sua e dei suoi tumulti
sorella della mia piccola inquietudine
[©Yelena b.]
Festeggio anniversari polverosi

Ho in sospeso nel cuore

Ho in sospeso nel cuore la tua voce
mi hai lasciato scie, solchi
come strade dissestate a picco sul cuore
sei la mia marea
e io lo scoglio che si lascia sommergere
soffoco e rinasco dentro lo stesso dolore
eppure…
prego la luna
di scordarsi di me
[©Yelena b.]
Ho in sospeso