Ti ho mai raccontato?

Ti ho mai raccontato di quando ti aspettavo all’angolo del nostro sogno?
In quel letto freddo, senza la sagoma della tua presenza disegnata sul cuscino?
Di quante volte ho aperto gli occhi e ti ho cercato fra i ricordi per ripassare il tuo odore?
Avrei dovuto farlo.
Mi sarei abituata alla tua crudeltà, avrei reagito, invece di amarti invano.
Avrei saputo accettare la tua imposta assenza, magari in un momento d’impulso ti avrei tradito, in ogni senso!
… Ora ho anni persi, come sassi, tutti ammucchiati in un angolo, legati da false speranze, infiocchettati con amore.
Non me lo spiegherò mai l’accanimento di questo cuore che ho nel petto, di come abbia voluto restare fedele al boia che gli ha rubato il futuro[2016©Yelena b.]

faccinotriste

 

Fuggitiva

Aveva gli occhi lontani, a volte la vedevo vagare chissà dove.
Percepivo la sua presenza fisica ma per qualche strano motivo, la sua mente e la sua anima finivano per assentarsi, come improvvisamente rapite. Diventava silenziosa.
La distanza si materializzava come un muro invalicabile, se avessi allungato la mano non l’avrei potuta toccare: c’era un terzo incomodo fra noi, il dolore, quello che l’aveva segnata.
Nel suo sguardo si vedeva così nitido anche quando rideva.
Li vedevo i suoi demoni risvegliarsi e divertirsi a rubarmela, in quei momenti desideravo avere una spada e combatterli con lei, essere quello che non salva ma c’è, ci si può contare.
Era sola, nei suoi silenzi, nelle sue fughe, nelle sue guerre contro il passato.
Allungai la mano e presi la sua, si voltò a guardarmi e sorrise: avevo appena bussato alla sua tristezza e cacciato via i brutti pensieri… Giurai a me stesso che non le avrei mai chiesto dove fuggiva, ma le avrei sempre offerto le mie mani come un rifugio. Senza stancarmene mai.[©Yelena b.]
mani

Ci sarà una sola donna

Ci sarà una sola donna che ti ruberà tutto, lo farà in un attimo e non potrai ribellarti.
Non avrai tempo per evitarlo, modo, né potrai protestare, succederà.
In quella frazione di secondo in cui il tuo istinto la riconoscerà, tu potrai anche fare finta che non sia successo nulla, che avrai bisogno di conoscerla prima di lasciarti andare, tanto non servirà, lei si sarà presa l’attenzione, il pensiero e tutto il resto.
Ci sarà solo un uomo che ti ruberà tutto.
Uno che ti confonderà immediatamente, in un attimo, senza preavviso.
La vera fortuna sta nell’incontrarsi e non averne paura… Travolgersi, senza remore.[©Yelena b.]

donna adult-1867547__340

 

Dipingo

Ti dipingo spesso

uso strani colori

Ti dipingo

a memoria

Forse ti sfioro

o forse no

A volte ho la mano delicata quando ti ricordo con la mia dolcezza, quando ti amo con quel l’incoscienza che riemerge, sciocca in qualche angolo

Spesso ho il tratto marcato, quando ti rifiuto e mi ribello al ricordo

Quando il tempo mi sottolinea di essere passato e io, sciocca illusa, ho continuato a stringere tra le mani la cenere di un fuoco mai davvero acceso…[©Yelena b]

fiorerosso

Incidente

Era il frutto di un incidente, se lo diceva da sempre. Di quelli che capitano nei giorni storti, quando ogni cosa va male. Una specie di sfortuna.

Doveva essere così o non si spiegava il fatto che nessuno la tenesse, nessuno facesse pazzie, nessuno che l’amasse sul serio.

Ma in fondo che poteva importarle? In fin dei conti anche senza era viva e viveva.

Aveva tentato sempre di contenersi, di frenarsi, di essere “brava” e a cosa era servito? A rendere più grande la sua delusione. Non restavano, preferivano perderla.

Va bene, allora, li aveva compresi, non doveva obbligarli, o addirittura imporsi, bastava lasciarli andare.

Le faceva male ma non dipendeva da lei.

Era stata concepita per essere un incidente, di quelli che capitano quando piove e non hai un riparo, quando tutto va male, quando non sai apprezzare un sorriso e la semplicità di tanto amore.[©Yelena b.]

fuori