E mi sembrerà di amare di più quelle labbra e quella smorfia

E mi sembrerà di amare di più quelle labbra e quella smorfia, mentre esiliata vago sugli spigoli di ogni tuo respiro
Quando l’eco delle parole sussurrate a tarda notte, faranno ritorno negli angoli bui e porosi dei ricordi
Mi sembrerà di affogare nei flutti della mancanza, mentre violando ciò che nego a tutti, ti ritrovo
E la potenza che sprigiono in questi attimi solitari, si espande verso nord, correndo a pelo d’acqua fino a te
Per infrangersi contro il muro delle tue bugie
Ogni volta spero che uno dei miei sospiri, ancora vivo tra le tue lenzuola rosse, allunghi la mano e afferri il cuore che ti ho lasciato sul comodino, in un ultimo eroico atto per salvarmi da te
… Ma tu sei crudele e hai inciso il tuo incantesimo su quest’anima e io, che mi sono illusa principessa, so che non esiste una salvezza…
Con amore ti sono sbocciata sul ventre
In amore resto, mio Re.
[Yelena b.]

E mi sembrerà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*